Amido

di Alberto Cavaliere

Passo ai polisaccàridi
detti superiori:
amorfi ed insolubili,
non dolci ma insapori,

se sì dà loro il termine
di zuccheri complessi,
è perché, per idrolisi,
dànno i monosi stessi.

Fra quei composti l'amido
è certo il più importante:
si trova in semi e tuberi
di numerose piante

e si presenta in granuli,
la cui grandezza e forma
per ogni pianta seguono
una diversa norma.

L'acqua non scioglie l'amido;
però, nell'acqua calda
esso si gonfia e genera
la cosiddetta salda,

la cui caratteristica,
ch'è d'un valore immenso,
è di svelar lo jodio
dando un color blù intenso

(è una virtù che ai chimici
sembra stia molto a cuore:
per me la salda d'amido
non ha nessun valore! ... ).

Un enzima, che trovasi
nei semi in certe fasi
del lor germoglio, e il termine
ha assunto di diastàsi,

lo scinde in più molecole
dando il glucosio e infine
dei prodotti intermedii,
che chiamansi destrine.

Il fatto, poi, che il liquido
Di Fehling non riduce,
né le reazioni tipiche
ha dei monosi, induce

a creder che nell'amido
si leghino, perciò,
fra loro le molecole
col gruppo HCO.

Lettori, non chiedetemi
di più, per cortesia:
Dante consiglia agli uomini
di star contenti al quia!...

GLICOGENO
La funzione ch'ha l'amido
nei corpi vegetali
è quella ch'ha il glicogeno

in seno agli animali.
Polvere amorfa, insipida,
bianca, questa sostanza
nei muscoli e nel fegato

ha sopratutto stanza
e vi si fa più povera
in seguito a digiuno,
mentre chi mangia... Immagino

quanto ne avrà qualcuno!

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo