Le scale di temperatura

Approfondimento a cura della redazione di ScienzaPerTutti

- Scala Fahrenheit

Prende il nome dal fisico Tedesco Gabriel Daniel Fahrenheit icona_biografia

Nella scala Fahrenheit, al punto di congelamento dell’acqua è attribuito il valore di temperatura di 32°F, e al punto di ebollizione il valore di 212 °F.

- Scala Celsius

Scala centigrada (l’intervallo tra il punto di congelamento e di ebollizione dell’acqua è diviso in 100 gradi) introdotta dall'astronomo e fisico svedese Anders Celsius icona_minibiografia. Attualmente impiegata nella maggior parte dei paesi Europei. Il punto di congelamento corrisponde a 0°C e quello di ebollizione a 100°C

- Scala Kelvin Scala anche essa centigrada proposta dal matematico e fisico britannico William Thomson (noto come Lord Kelvin)icona_biografia . In questa scala, diffusa in ambito scientifico, lo zero (che indicheremo con0°K) è posto al valore dello zero assoluto, dove ogni agitazione termica si riduce a zero cioè a-273,14°C . Il punto di congelamento è quindi a 273,14 °K e il punto di ebollizione è a 373,14°K.

- Scala Réamur Introdotta dallo studioso francese Rénee Réamur icona_minibiografia suddivide l’intervallo di temperatura tra il punto di congelamento dell’acqua e quello di ebollizione in 180 gradi. Attualmente non è più utilizzata.

- Conversioni

Celsius e Fahrenheit :

°F = (C°x1,8) + 32 °C = (°F - 32) / 1,8

Celsius e Kelvin:

°K = C°+ 273,14 °C = °K – 273,14

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo