|| Scienzapertutti Home |||| Torna indietro ||

0025. Cosa è la radiazione di sincrotrone?

espertomini

 Cosa è la radiazione di sincrotrone? Mi è parso di capire che si usa anche in medicina e nello studio dei materiali. È vero? (Carla)


sem_esperto_verde Ogni qualvolta una particella carica percorre con velocità relativistica una traiettoria curva, come accade in tutti gli acceleratori ad orbita chiusa, essa perde parte della sua energia cinetica emettendo radiazione elettromagnetica in direzione tangenziale all'orbita stessa. A tale radiazione si assegna il nome di "Luce di Sincrotrone" poiché fu osservata per la prima volta nel 1946 presso un piccolo elettrosincrotrone della General Electric operante a quel tempo a New York. La Luce di Sincrotrone ha caratteristiche uniche che non sono osservabili in qualsiasi altra sorgente di radiazione elettromagnetica. Essa infatti, ha, citando solo le più importanti :

1. - un elevato flusso spettrale - alcuni ordini di grandezza piu elevato di quello delle sorgenti convenzionali - distribuito in un ampio intervallo che va dal lontano infrarosso ai raggi X;

2. - una collimazione sul piano verticale paragonabile solo a quella che hanno i fasci laser;

3. - una polarizzazione lineare pari al 100% sul piano orbitale.

L'insieme di queste caratteristiche rendono la Luce di Sincrotrone un mezzo insostituibile, utilizzato in oltre 60 Laboratori nel mondo, per condurre ricerche in numerosi campi tra cui spiccano studi strutturali su molecole di interesse bio-medico, processi tecnologici innovativi nel campo della microingegneria, tecniche volte ad evidenziare in modo precoce la presenza di patologie invasive, solo per citare alcuni esempi. Nei Laboratori di Frascati icona_linkesterno, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, sull' acceleratore Dafne è in funzione una delle sorgenti di Luce di sincrotrone tra le più importanti al mondo.

Emilio Burattini - Fisico


 

 Domande e Risposte di SxT


© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - powered by mspweb