L'universo misterioso: raggi cosmici

1. Particelle che vengono dallo spazio

di Franco L. Fabbri e  Luigi Benussi

Padre Theodore Wulf era molto stupito. Aveva da pochi minuti salito la scala della torre e, raggiunto l’ultimo balcone, 300 metri più in alto del sottostante parco, aveva attivato il suo strumento: il segnale fornito dall’elettroscopio icona_glossario  non era quello che aveva immaginato.

Da una decina di anni ormai, i fisici avevano scoperto la radioattività naturale icona_approfondimento, cioè l’emissione spontanea di particelle da parte di alcuni materiali. Man mano che erano stati effettuati vari esperimenti, ci si era resi conto che esisteva un “fondo” di radiazione, basso ma quantificabile, presente ovunque anche in assenza di uno specifico materiale radioattivo. Si riteneva che si trattasse di radiazione emessa dai vari materiali dell’ambiente. D’altra parte si sapeva già con certezza che il segnale dovuto alla radioattività decresce molto rapidamente quando ci si allontana dalla sorgente della radiazione.

scienzapertutti_torre_eiffel

La Torre Eiffel nel 1910