William Thomson Kelvin

Scienzapertutti_William_T_Kelvin

 Biografia estratta da http://www.itiscastrovillari.it/fisica  

(1824-1907) Belfast (Irlanda), 26 giugno 1824. Fisico, autore di fondamentali scoperte di elettrologia e termodinamica, inventore di molti strumenti di misura, fu insignito nel 1892 del titolo di Pari, per cui è noto come Lord Kelvin. William Thomson fu uno scienziato molto versatile. Fu un eccellente matematico che nello stesso tempo amò le misure di precisione e sviluppò strumenti come il galvanometro a specchio, gli elettrometri e i circuiti a ponte. Il suo interesse per le apparecchiature lo portò allo sviluppo di stumenti ingegneristici di grande praticità come le bussole per la navigazione e molti altri. Thomson non seguì scuole regolari perché, il padre professore di matematica provvide alla sua educazione e a quella del fratello James il quale poi diventò fisico ed ingegnere. Il padre si spostò all'Università di Glasgow quando William aveva otto anni. Fino a dieci anni fu istruito in casa da suo padre, in seguito iniziò ad assistere alle sue lezioni all'Università.

Dopo aver studiato a Cambridge e a Parigi, con H. V. Regnault icona_minibiografia dal 1846 al 1899 fu professore all'Università di Glasgow dove aprì il primo laboratorio per l'insegnamento della fisica. Membro di varie accademie, fu anche presidente della Royal Society (1890-1895). I suoi contributi più importanti riguardano la termodinamica e l'elettromagnetismo, nonché alcune applicazioni pratiche, quali il telegrafo elettrico. Lord Kelvin è famoso soprattutto per il suo lavoro sul calore e specialmente per la sua proposta della scala assoluta delle temperature. Egli inoltre seguì da ponte fra Faraday sperimentatore, e Clerk Maxwell, teorico, nello sviluppo dell'elettromagnetismo.

Nel campo della termodinamica, Thomson mostrò (1848) che era possibile costruire una scala assoluta della temperatura, non vincolata, cioè all'espansione di un materiale termometrico la cui scelta portava a scale non in perfetto accordo. La scala della temperatura assoluta è oggi chiamata anche Scala Kelvin (i gradi sono espressi in kelvin, il cui simbolo è K). Nonostante i suoi molti successi Kelvin è a volte dimenticato quando si elencano i grandi fisici di tutto il mondo. Ciò avviene in parte perché egli non ha mai nascosto intorno a sé un gruppo di discepoli e in parte perché non offriva resistenza ad accettare nuove idee come la relatività e la radioattività. Inoltre ad alcuni sembrava che non nutrisse un reale interesse nel discutere le loro idee ma solo nell'esporre le proprie. J.J. Thomson (nessuna parentela con W. Thomson ) centrò molto bene questo comportamento di Lord Kelvin con l'allusione alla teoria della radiazione del corpo nero: "in effetti egli (Lord Kelvin) rappresentò una notevole eccezione a quell'importantissimo principio della fisica, secondo il quale i buoni emettittori sono buoni assorbitori ".

Kelvin morì il 17 dicembre 1907 e fu sepolto nell'Abbazia di Westminister vicino a Newton, onore che egli ampiamente meritò per i suoi molti contributi alla fisica.