Onde Gravitazionali: una nuova finestra sull'universo

1. Partiamo dalle onde elettromagnetiche

percorso a cura di C. Bradaschia

 

Il 14 settembre 2015 i due interferometri dell’osservatorio LIGO, negli Stati Uniti, hanno captato, per la prima volta, un fiotto di onde gravitazionali ... ma partiamo dalle onde elettromagnetiche icona_esperto

Una corrente elettrica variabile che scorre in un filo metallico (un’antenna) genera onde radio; questo fatto è stato provato negli ultimi anni del diciannovesimo secolo da Guglielmo Marconi icona_minibiografia , che poi lo ha sviluppato con enorme successo nei decenni seguenti. Più in generale, usando la terminologia di Maxwellicona_minibiografia , diremmo che “una carica elettrica che si muove di moto accelerato genera onde elettromagnetiche”; l’intensità (l’ampiezza) e la frequenza di queste onde dipendono dall’intensita’ della carica e dalle caratteristiche del suo moto. In altre parole, le onde elettromagnetiche sono oscillazioni del campo elettromagnetico, che si propagano alla velocità della luce (è anch’essa radiazione elettromagnetica). Cariche elettriche e conduttori, investiti da queste onde, si muovono.

Onde electromagnetique