|| Scienzapertutti Home |||| Torna indietro ||

0453. Guardare indietro nel tempo

espertomini

Punto di osservazione: Terra. Quali sono i fenomeni osservabili, che realmente accadono, in un tempo che possiamo osservarli? Oggi abbiamo degli strumenti per registrare dei fenomeni avvenuti miliardi di anni fa che ci hanno raggiunto solo ora. Ma chi dice che esistono ancora? Le galassie più vicine le registriamo ora perchè la loro luce è finalmente arrivata per essere registrata, ma esiste ancora quella galassia? Qual'è il massimo orizzonte spazio temporale che possiamo verificare che sia ancora "vivo, esistente"? Vediamo il movimento di un pianeta e possiamo facilmente verificarlo potendo anche raggiungerlo fisicamente ma fenomeni che (accaduti miliardi di anni fa) che solo oggi ci hanno raggiunto esistono ancora?

E' come se trovato un fossile ammettessi ancora l'esistenza di un dinosauro vivo da qualche altra parte. Se la luce viaggia a 300.000 km al secondo, nel corso di una vita di osservazione posso riscontrare delle differenze di un certo fenomeno. Ma quello che osservo non può essere la luce di una lampadina spentasi miliardi di anni fa che solo ora ci ha raggiunto e che continuerà a farsi vedere pur non avendo più nulla alle spalle?

Roberto Cremonesi

 


sem_esperto_verde

ScienzaPerTutti magellano grande nubeA causa della velocità finita della luce, esiste una corrispondenza tra la distanza degli oggetti e l'intervallo temporale precedente rispetto al tempo attuale a cui li vediamo. Questo vale per ogni sorgente luminosa. Ad esempio, il raggio di Sole (o più rigorosamente le particelle di luce dette "fotoni" icona_esperto che lo costituiscono) che vedo in questo momento è partito dalla superficie del Sole circa 499 secondi fa. Quindi noi vediamo la superficie del Sole come era poco più di 8 minuti fa e non come è adesso. In questi 499 secondi ad esempio, la temperatura o la distribuzione del gas sulla superficie possono essere cambiati (di poco o di molto), ma lo sapremo solo tra pochi minuti. Lo stesso avviene per tutti gli oggetti cosmici fino a quelli più lontani che conosciamo . Esiste quindi un "orizzonte cosmico" dato dal prodotto tra la velocità della luce e l'età dell'Universo (oggi precisamente stimata essere di 13.8 miliardi di anni) oltre il quale ci è precluso osservare qualsiasi sorgente luminosa perchè la sua radiazione non ci è ancora giunta.

 

Andrea Ferrara, fisico

 

   Domande e Risposte di SxT

ultimo aggiornamento marzo 2016



© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - powered by mspweb