0332. Qual è l'esatto valore di GN nella formula della gravitazione universale?

espertomini

Qual è l'esatto valore di GN nella formula della gravitazione universale? Vorrei tutte le cifre decimali.(Luca Peretti) (2195_5401)

sem_esperto_verdeLa curiosità del nostro web-nauta può facilmente essere soddisfatta ricorrendo al PDG. Cosa è il PDG? Con questa abbreviazione si indica il Particles Data Book un volume che viene pubblicato periodicamente con tutti i dati di intertesse per la fisica delle particelle. Uno dei capitoli del PDG è dedicato appunto alla costanti della fisica e ne fornisce le ultime e più precise determinazioni.

ScienzaPerTutti_12autobus_costanti_small

Poster del progetto “Fisica in autobus” icona_linkesterno per il WYP2005 icona_wy2005 dedicato alle “Costanti della fisica : succo dell’Universo”.

Questo capitolo del PDG icona_pdf è scaricabile dalla nostra rubrica scaffali , mentre i web-nauti interessati possono accedere a tutto il PDG al sito http://pdg.lbl.gov/ per l' edizione completa. La costante gravitazionale icona_esperto[102] ha un valore di:

ScienzaPerTutti_valore_gn

La costante di gravitazione universale GN è nota con la precisione di 1,5 x 10-5 parti per miliardo. Si deve tuttavia tenere conto che le misure assolute di GN sono state eseguite solo per distanze maggiori del centimetro. Questo lascia aperta la possibilità che GN cresca per distanze minori del centimetro come ipotizzato da alcune teorie basate sulla esistenza di extra-dimensioni compatte .

ScienzaPerTutti_extgomitoli

Il lettore interessato può affrontare questa problematica nei paragrafi finali del percorso sulle extradimensioni dedicati all’unificazione della gravitazione con le altre forze. La crescita della costante gravitazionale per distanze minori del centimetro è un ingrediente per la possibile unificazione delle interazioni fondamentali icona_glossario .

ScienzaPerTutti_lhc_cms

Il rivelatore dell’esperimento CMS (Central Magnetic Spectrometer) sulla macchina acceleratrice di particelle LHC (Large Hadron Collider) al Cern.

L’esperimento CMS, tra i vari temi di ricerca, investigherà anche sulla esistenza delle extra-dimensioni compatte

La macchina acceleratrice LHC icona_linkesterno al CERN icona_linkesterno consentirà anche lo studio di questa affascinante problematica.

RedazioneSxT/flf


 

 

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo