0285. Voglio acquistare un telescopio? Cosa consigliate?

 

espertomini

Da alcuni mesi ho iniziato ad osservare il cielo e le stelle ed ho letto alcuni libri scientifici divulgativi di astronomia. Ora vorrei acquistare un telescopio, non troppo dispendioso, per osservare anche il Sole. Cosa consigliereste ad un principiante ? (Marco Di Paolo) (2163)


Nota redazionale SxT

Abbiamo inoltrato la domanda del nostro web-nauta al nostro collaboratore Prof. Cesare La Padula direttore dell’osservatorio Astronomico Fuligni dell’ ATA (Associazione Astrofili Tuscolani)

sem_esperto_verdeSono in molti a rivolgere, alla nostra associazione, questa domanda. Il mio consiglio è il seguente: non vi sono sul mercato dei telescopi al di sotto di 500 E che non siano altro che dei costosi giocattoli. Per vedere oggetti del "profondo cielo" (galassie, nebulose planetarie, ecc.) non bastano 10-15 cm di diametro.

ScienzaPerTutti_M104_ngc4594_galassia_sombrero_HubbleLa galassia “Sombrero” fotografata dal telescopio spaziale Hubble

Un telescopio Newtoniano , lo strumento più economico sul mercato con questi diametri, risulta essere parecchio ingombrante e difficilmente trasportabile. Se ingombro, trasportabilità e prezzo non sono un problema ci sono diverse scelte, fra le quali quella degli Schmidt-Cassegrain o Maksutov che ormai vengono offerti con montature computerizzate, naturalmente nell'ambito di diametri di almeno 20 cm. Esiste però l'alternativa economica e assai fruibile (e che io consiglio ai principianti), dal punto di vista della trasportabilità e dell'ingombro, di un buon binocolo (io penso sempre a quando si va in vacanza fuori dalle luci cittadine).

ScienzaPerTutti_binoscopioBinoscopio

Con un binocolo (o meglio ancora con un piccolo binoscopio ovverosia un binocolo espressamente progettato per scopo astronomico), purché di diametro generoso (minimo assoluto 5 cm) munito di un robusto cavalletto (indispensabile) ci si diverte molto di più che con un Newtoniano da 10 cm: grande campo, facilità di puntamento e visione binoculare sono i suoi grandi pregi, permettendo anche la visione di oggetti quali nebulose e ammassi nonostante il modesto diametro. Logicamente se si va nel campo dei binoscopi, i prezzi salgono ma si ha la possibilità di avere gli oculari angolati a 45 o 90 gradi che permettono una comoda osservazione del cielo verso lo zenit (in esemplari più costosi si ha anche la possibilità di cambiare oculari). Una testina equatoriale, da applicare sul cavalletto, non fa che rendere ancora più comodo l'inseguimento degli oggetti. Tutti gli strumenti possono essere muniti di filtri per l'osservazione diretta del Sole. Il migliore è l'Astrosolar della Baader Instruments che è un sottile foglio di mylar aluminizzato e che viene venduto in formato A4 (dal costo inferiore ai 20 E). E' molto facile fare un po' di "art-attack" per costruire un "tappo" rimovibile con sopra il filtro ritagliato a misura, senza dimenticare, se lo strumento ha un cercatore, di schermare anche quello... col Sole non si scherza, se ci si sbaglia si possono subire danni permanenti alla retina.

Cesare La Padula – Fisico


 

 

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo