|| Scienzapertutti Home |||| Torna indietro ||

0242. Quanti dimezzamenti si devono avere affinché il valore di radioattività sia nullo?

espertomini

Avendo 55 ml di un composto marcato con Iodio125 per un totale di 185 KBq con energia di 26 keV, qual è il valore in cui la radiazione diventa praticamente nulla o equiparabile con la radiazione di fondo e quanto tempo occorre perchè ciò avvenga? Ovvero quanti dimezzamenti si devono avere affinché il valore di radioattività sia nullo? Infine esiste una formula per arrivare alla dose assorbita? (Giorgio) (2115)


sem_esperto_gialloI nuclei radioattivi sono generalmente indicati utilizzando la seguente nomenclatura:

scienzapertutti_nuclei_radioattividove X è il simbolo dell'elemento.

A è il numero di massa icona_glossario

Z è il numero atomico icona_glossario

Lo Iodio 125 icona_chimica di cui parla andrebbe rappresentato formalmente con la seguente scrittura

scienzapertutti_formula_iodio_radioattivodove: 125 è il numero di massa (numero di protoni + numero di neutroni)

53 è il numero atomico (numero di protoni)

I preparati radioattivi sono caratterizzati dai nuclidi radioattivi presenti e dalla loro attività. L'attività di un preparato altro non è che il parametro che indica il numero di atomi radioattivi che disintegrano al secondo. Più alta è l'attività più disintegrazioni al secondo si hanno.

L'unità di misura dell'attività è il bequerel (Bq) icona_biografia (1 Bq = s-1 = 1 disintegrazione al secondo).

Nel caso indicato dal web-nauta si ha un preparato radioattivo composto da 185 kBq sciolti in una soluzione di 55 ml.

Lo scienzapertutti_formula_iodio_radioattivo è instabile e decade per cattura elettronica in scienzapertutti_formula_chimica_Te .

I decadimenti radioattivi sono regolati dalla seguente legge icona_esperto[37] :

ris242_5

dove A(t) è l’attività al tempo t;

Aˆ è l’attività al tempo t = 0 ossia al tempo iniziale

T1/2 è il tempo di dimezzamento

Il tempo di dimezzamento è il tempo necessario affinché l'attività di un preparato diventi la metà.

Nel caso dello scienzapertutti_formula_iodio_radioattivo il tempo di dimezzamento è pari a 59,9 giorni.

L'attività di 185 kBq diventerà la metà dopo 59,9 giorni. Trascorsi altri 59,9 giorni sarà la metà della metà e così via decrescendo esponenzialmente fino a zero.

Allo scopo di valutare la dose assorbita da 185 kBq di  scienzapertutti_formula_iodio_radioattivomancano diverse informazioni:
- se ci sono delle persone nello stesso ambiente dove la sorgente è custodita e per quanto tempo si trattengono nell'ambiente;
- se la sorgente è posta nel suo contenitore di sicurezza;
- se la sorgente viene manipolata;
- come la sorgente viene manipolata e con che cosa;
- che tipo di protezioni sono state messe in atto;
- se vi è stata una contaminazione di apparecchiature;
- se vi è stata una contaminazione di persone
- etc.

Soltanto descrivendo accuratamente le ipotesi prese in considerazione è possibile arrivare ad una valutazione della eventuale dose assorbita da una persona. Può essere di aiuto ricordare che la pozzolana icona_glossario , elemento naturale ben conosciuto, ha una concentrazione di  scienzapertutti_formula_concentrazioni_pozzolana pari a circa 1300 Bq per ogni kg di sostanza.

Adolfo Esposito – Fisico


 

 Domande e Risposte di SxT


© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - powered by mspweb