Johann Carl Friedrich Gauss

Minibiografia a cura di  Michele Treccani

ScienzaPerTutti_gauss_1

ScienzaPerTutti_gauss_2

(1777-1855) Genio universale della matematica, Johann Carl Friedrich Gauss nasce a Brunswick (Germania), nel 1777, da una famiglia di condizioni assai modeste. Dimostra le sua capacità già a soli 19 anni ottenendo un metodo per costruire l’eptadecagono (poligono regolare con 18 lati) con l’uso di compasso e righello, problema che era stato affrontato, ma senza successo, anche dai greci. Nella sua tesi di laurea dimostra il Teorema fondamentale dell’algebra, e successivamente un altro pilastro della matematica: il Teorema fondamentale dell’aritmetica.

All’età di 24 anni pubblicò uno dei fondamentali trattati di matematica: Disquisitiones Arithmeticae, nel quale sistematizzò lo studio della teoria dei numeri.Ma il suo talento si rivelò anche nell’astronomia con la pubblicazione del tomo Theoria motus nel quale riesce a calcolare l’orbita dell’asteroide Cerere. Sfortunatamente per noi Gauss continuava a migliorare e modificare incessantemente i suoi lavori, pubblicando così solo una parte delle sue numerose intuizioni ed idee. Un’idea del suo lavoro rimasto non pubblicato è data dal suo diario, nel quale sono presenti anche idee sulle geometrie non-euclidee.

Ma i suoi interessi non si esaurivano nell’astronomia: collaborò con Weber nella misurazione della forza magnetica e determinò quella che oggi si chiama Legge di Gauss nell’ elettromagnetismo. Nella teoria delle probabilità introdusse la curva gaussiana icona_approfondimento . Si dice che, utilizzando la curva gaussiana per stimare i rischi derivanti dal prestito di somme di denaro, sia riuscito ad accumulare una notevole ricchezza, diventando così uno dei primi pionieri ad avvicinarsi al mondo della finanza.