Il modello standard

3. L'interazione elettromagnetica

di Patrizia De Simone

L'interazione elettromagnetica è responsabile della struttura atomica e molecolare della materia e si manifesta nella nostra vita quoditiana in molti modi, dall'energia elettrica che utilizziamo per accendere la luce ed i vari elettrodomestici, ai segnali che portano nelle nostre case i programmi televisivi e radiofonici o che ci permettono di comunicare tramite il telefono cellulare. Al livello microscopico, l'interazione elettromagnetica si manifesta tra tutte le particelle dotate di carica elettrica icona_glossario diversa da zero ed ha  il fotone icona_glossario come mediatore dell'interazione (bosone intermedio icona_glossario ) .

scienzapertutti_interazione_particellaDue particelle con la stessa carica elettrica (ad es. due elettroni) si respingono reciprocamente. Ma come avviene questa repulsione? L'interazione fra due elettroni implica un fascio di fotoni (portatori della forza elettromagnetica) che passano da un elettrone all'altro e viceversa.

Pensiamo a questi fotoni come ad una grandinata di pallottole di mitragliatrice. Ogni elettrone che emette un fascio di fotoni rincula, mentre al tempo stesso ogni elettrone che è colpito da un fascio di fotoni

 

scienzapertutti_repulsione_cariche

è spinto via. Non sorprende che i due elettroni si respingano! Più difficile è capire perché particelle di carica opposta (per esempio un elettrone e un protone) si attraggano, ma è proprio ciò che accade. Per fare un'analogia che potrebbe esserci d'aiuto, immaginiamo degli atleti che corrono lanciandosi reciprocamente una palla ovale. 

 

scienzapertutti_interazione_pallaEssi tendono ad avvicinarsi gradualmente per facilitare lo scambio di una palla così pesante!

Al contrario, nel mondo microscopico delle particelle, quest'attrazione funziona attraverso lo scambio di particelle molto leggere, come sono i fotoni che hanno massa nulla!

Un flusso di fotoni emesso da un elettrone che entra in collisione con un protone, non lo spinge via ma lo attrae verso l'elettrone, e viceversa.

 

scienzapertutti_attrazione_caricaPoiché hanno massa nulla, i fotoni una volta prodotti possono propagarsi su distanze enormi, anche percorrere l'intero Universo! In altre parole, il raggio d'azione dell'interazione elettromagnetica è infinito. Inoltre l'intensità dell'interazione elettromagnetica diminuisce tanto più le particelle interagenti si allontanano tra di loro.

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo