L'eredità di Enrico Fermi

2. La formazione

percorso a cura di Piero Patteri 

Enrico Fermi nacque a Roma il 29 settembre 1901. Il padre era un ingegnere capo delle ferrovie, e l'ambiente familiare fu certamente ricco di stimoli intellettuali e attento alle straordinarie capacità che il giovane Enrico mostrava. Già negli anni del liceo approfondì lo studio della fisica e soprattutto della matematica a livello universitario grazie ai libri che gli prestava un amico del padre. Vinse quindi facilmente il concorso di ammissione alla Regia Scuola Normale di Pisa nel 1918 trattando il tema 'Caratteristiche del suono' in un saggio rimasto famoso per la sua ampiezza e profondità. A Pisa, oltre a frequentare i corsi teorici, fu iniziato all'attività sperimentale in laboratorio secondo programmi universitari del tempo.

Fermi aveva coltivato uno spiccato interesse per la teoria della relatività icona_glossario di Einstein, che pure aveva controversa accoglienza nell'ambiente accademico italiano di quegli anni e completò gli studi universitari negli anni immediatamente precedenti la nascita della nuova meccanica quantistica icona_glossario (Schroedinger icona_biografia, Heisenbergicona_biografia ).

scienzapertutti_fermi_lungo_sentiero

Era quindi pronto, più di ogni altro in Italia, a cogliere la portata rivoluzionaria di quelle scoperte, ma in Italia non poteva trovare alcuna guida. Un'immagine emblematica: Enrico Fermi a 23 anni, mentre prende appunti su una lunga strada da intraprendere da solo. Fermi era quasi completamente autodidatta: tutto quello che sapeva lo aveva imparato dai libri o riscoperto da sé. Non aveva trovato alcuno scienziato maturo che potesse guidarlo, come avrebbe potuto trovare a quel tempo in Germania, Olanda o Inghilterra, e non conosceva personalmente scienziati più anziani con cui confrontarsi. Sapeva di essere migliore di quelli intorno a lui, ma sapeva anche che questo significava poco perché quegli uomini non erano in prima linea nella scienza più viva.

Emilio Segré, in 'Fermi' 19

Un'immagine emblematica: Enrico Fermi a 23 anni,
mentre prende appunti su una lunga strada da intraprendere da solo.
 
 
 

 

© 2002 - 2017 ScienzaPerTutti - Grafica Francesca Cuicchio Ufficio Comunicazione INFN - powered by mspweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo